Quello che emerge dalle vicende che ci hanno coinvolto è che la politica non ha risolto neanche una delle problematiche di settore e che viene portata avanti ai fini elettorali o allo scopo di individuare il capro espiatorio di turno (e parliamo di un organismo come la CAO che riesce a spendere 16 milioni di euro, di cui almeno la metà per la gestione e organizzazione di un organico di appena 60  persone nel 2016).

Questo è il momento giusto per mettere da parte ogni strategia e comunicare tra persone civili e nel reciproco rispetto per trovare soluzioni di cui il nostro settore ha urgente bisogno.

La ANTAMOP è una associazione giovane e dinamica , sempre pronta al dialogo, autentica per contenuti e carattere.

Consapevoli di fare del sano sindacato continueremo a proporre alle istituzioni e a condividere le nostre idee costruttive con altre associazioni di settore disponibili alla ricerca di soluzioni concrete e mirate a risolvere problemi veri di cui abbonda la nostra categoria.